13 mar 2016

Sbanca la bufala 3 - Il ritorno della bufala (episode 2)

Quante volte ti è capitato che il grillino di turno ti mettesse davanti un meme contenente un numero abnorme di fantomatici arrestati, condannati, indagati del PD?
Dopo qualche controllo, la verità è sempre un'altra, per cui a richiesta di qualche amico mi sono messo a controllarne alcuni.

Doverosa premessa

  1. Ricordo a tutti di verificare il significato di indagato, archiviato, rinviato a giudizio, imputato etc.
  2. Ricordo sempre che una persona, da articolo 27 della Costituzione, è innocente fino alla sentenza definitiva.
  3. Ricordo che qui nessuno difende i ladri: chi commette reati deve pagare la giusta pena e levarsi dalle palle. Qui si verificano eventuali bufale che girano in rete.
Seconda puntata dedicata alla mia pic preferita (qui la prima puntata), un capolavoro dal suo punto di vista. Si tratta di una bufala parecchio grossa, per cui sarà divisa in più puntate.


Ce ne sono varie versioni in giro. Certo che....minchia sto PD! 146 arresti in 6 mesi! Sarà vero? Sembra un filo esagerata, eh... Andiamo a controllare. Qua non si fanno nomi e cognomi, quindi la trama si infittisce; ma ci sono numeri e date, e Google saprà aiutarci.

Parte seconda: 61 arresti per Camorra Capitale il 18 febbraio 2015. Andiamo dunque a googlare "18 febbraio 2015 61 arresti" e vediamo che ne esce. Ok, ci sono 61 arresti per Camorra Capitale (in realtà il 10 febbraio, ho letto male il meme), e questo è vero. Ma chi sono? Purtroppo, al contrario del caso di Mafia Capitale, non c'è un elenco completo. Cerchiamo di ricostruire la faccenda.

Il 10 febbraio 2015 i Carabinieri, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, eseguono 61 arresti e parecchi fermi in tutta Italia, principalmente a Roma, Napoli e Catania (fonte). I reati contestati sono associazione mafiosa, spaccio, usura, riciclaggio, e varie violenze che dunque riportano ad aggravante di metodo mafioso (fonte). Il pesce più grosso è tale Domenico Pagnozzi, detto "Ice" e "o professore", che sta scontando l'ergastolo al 41 bis per un omicidio di camorra (fonte). Altro arresto di livello è quello di Massimiliano Colagrande, uomo vicino all'estrema destra. Secondo gli inquirenti si tratta "dell'ultimo capitolo del dominio romano del clan Senese" (fonte). La banda camorristica in questione conosceva e rispettava, in tacito accordo, la banda di Mafia Capitale; senza una regia comune, ma in regime di "non belligeranza" e rispetto reciproco tra mafiosi (fonte).

Si tratta dunque di un clan camorristico che ha occupato una zona di Roma. Che cosa centra il PD? Non è dato sapere. Per cui questa roba è 61 VOLTE FALSA: FALSA, FALSA, FALSA, FALSA, FALSA (sì, per un attimo ho pensato di scriverlo 61 volte).

Parte terza: 4 arresti per Corruzione Comune il 2 marzo 2015. Andiamo allora a googlare "2 marzo 2015 4 arresti roma" e vediamo che ne esce. Ok, ci sono stati 4 arresti a Roma il 2 marzo. Il Messaggero riporta i nomi dei 4 arrestati:

Stefano Urbinati: funzionario del IX Dipartimento del Comune di Roma, assunto per concorso, niente a che vedere col PD, quindi FALSO (fonte).

Sandro Costantini: imprenditore edile, niente a che vedere col PD, quindi FALSO (fonte).

Paolo Carbonari: vigile urbano in servizio al XIII Municipio, niente a che vedere col PD, quindi FALSO (fonte).

Andrea Borsci: geometra che faceva da intermediario, niente a che vedere col PD, quindi FALSO (fonte).

Insomma, questi 65 arresti non c'entrano un cazzo col PD e non c'entrano un cazzo con la politica. Sono presunti delinquenti e basta.

Nella prossima puntata l'ultima parte, e ci sarà un colpo di scena.